Questo mezzo contrastato da molti fin da bambino mi ha affascinato.
Se posso essere critico tra l’aereo ed il treno, la scelta è per il secondo.
Uso l’aereo durante i miei spostamenti per comodità di tempo. Una volta arrivato a destinazione non tralascio mai di integrare il mio viaggio di piacere con l’uso del treno per brevi o lunghi tratti. In questo periodo mi è capitato di leggere ” Dimensione immaginario ” grazie ad un incontro letterario con l’autore, Roberto Scanarotti, parla naturalmente di treni e di tutti i pro e contro che autorevoli pittori, scrittori e letterati hanno saputo argomentare su questo affascinante mezzo di trasporto.
Consiglio vivamente di leggerlo per entrare in questo modo alla scoperta della sua evoluzione

20140408-192905.jpg

Annunci