oggi 18 Settembre 2014, ore 9,30 Aula Consiliare del Comune di Fiumicino il tema proposto e’ stato
” intermobilita Europea”.
Puntuale come un orologio svizzero mi accingo ad entrare e prima di me noto un signore che anche lui ligio all’orario si era seduto qualche minuto prima di me, ci siamo scambiati i convenevoli ed abbiamo atteso pazienti. Alle ore 10,15 circa sono apparsi i conferenzieri (politici e non) per esporre ai cittadini il motivo di questo incontro importante per i cittadini di Fiumicino. Tutto posso accettare e con pazienza ho ascoltato, ma che una lezione tra dati e statistiche del tipo universitario alla mia eta’ ne ho ascoltate e fatte quando ero molto giovane. Poiche’ la “Lectio Magistralis” era finita con molto garbo ho chiesto la parola ed e’ qui che viene fuori la rabbia del cittadino mi sono accorto e gia lo sapevo, che tra le 30 e non piu’ di cittadini fruitori del trasporto eravamo 3 o 4 il resto assistenti universitari e personale del comune ( gente simpatica con cui ho partecipato alla visita della Necropoli di Porto, poiche’ ai Porti Imperiali non e’ possibile accedere per mancaza di personale),
ora mi chiedo se non si ascoltano i fruitori del servizio a che serve tutta questa perdita di tempo e non solo, ma anche di soldi?
La risposta me la do’ da solo ” serve, serve….per farsi conoscere a livello politico ed io con molto rispetto del prossimo dico e mi fermo per non essere scurrile..”.c….c…..me frega ” alle fermate ci stiamo noi e poi se il bus non passa a bestemmiare ci siamo sempre noi……loro NO (i politici s’intende)

@by tepare

IMG_5635.JPG