Archive for marzo 2015

Ass.ne 5Ottobre ai Porti Imperiali (Fiumicino-Rm)

Oggi finalmente una giornata di sole primaverile. Cogliendo questa opportunita’ un gruppo di persone facenti capo a questa associazione hanno chiesto ad una archeologa con l’intervento di una botanica di poter visitare questo angolo poco conosciuto, aime’, i porti romani (Ass.ne 5Ottobre ai Porti Imperiali (Fiumicino-Rm) di Claudio e Traiano) del 1mo secolo dc. che studiosi di storia antica definiscono i piu’ grandi dell’ epoca nel bacino del mar Mediterraneo.

Purtroppo, molti di loro hanno ammesso di non essere mai stati in questo sito,  causa la carenza d’informazioni a partire da chi dovrebbe rendere accessibile questo ed altri siti non facenti parte del solito circuito archeologico di Roma. Parliamo di Fiumicino distante dalla capitale 30km. circa, ma solo 2km. dall’aroporto intercontinentale “Leonardo da Vinci”. Una pilota d’aerei (tedesca) in sosta a Roma ha chiesto di aggregarsi al gruppo all’ ultimo minuto per cui non era previsto nessun traduttore. Fortuna ha voluto ed e’ stato per lei di aiuto che la mia conoscenza del tedesco non fosse cosi scadente e quindi ha potuto capire quanto descritto dalle due guide e godere del panorama che i visitatori colgono al loro ingresso.

   

      

il CP incontra albergatori di….

questa sera 24 marzo 2015 ospiti del Best Western Airport Hotel in via Prtuense (Fiumicino-Rm) si e tenuta una riunione tra gli albergatori del Lido di Ostia e di Fiumicino con il CPPArcheologicoFiumicinoOstiaAntica per renderli partecipi del programma in atto e di quello che e’ stato fatto nei mesi precedenti. Come la petizione, alla quale hanno aderito con la loro firma 10.000 cittadini, indirizzata a Nicola Zingaretti (presidente della Regione La zio), affinche’ i siti archeologici esistenti nel comune di Fiumicino, come i Porti Imperiali di Claudio e Traiano, nonche’ la Necropoli di Porto, vengano aperti e fruibili da turisti e cittadini,   non solo alcuni giorni durante i mesi, ma quotidianamente. Il CP vista la grande disponibilita’ del presidente Zingaretti ha inteso rendere partecipe di tale richiesta, anche il ministro della cultura Dario Franceschini al quale in questi giorni stanno giungendo miglia di cartoline firmate da cittadini, associazioni ed enti vari che hanno preso a cuore tale iniziativa. Sono il “lavoro e la cultura” che possono ridare una speranza ad una generazione privata del loro futuro.

  

  

La famiglia Simonsen 7000km partenza dalla LN di Ostia

questa mattina 18 marzo 2015 con precisione quasi teutonica “Quei pazzi” come li ha definiti un giornale della vela alle ore 10,15 ha lasciato la base nautica dopo 5 giorni di sosta, meta prefissata Tor San Lorenzo. 

Notare la meticolosita’ nei minimi particolari della coppia, Suzi e Lars, loro sanno che membri importanti del loro “equipaggio” sono i figli Tiuri e Liva, quindi non potranno lasciare al caso il controllo dei due kayak.



La strumentazione di bordo e’ di alta tecnologia, il papa’ ha con se la piccola Liva.



Qui assistiamo alla partenza del secondo kayak a vela  con alla barra la mamma ed il figlio Tiuri.



con loro fino alla tappa di Tor San Lorenzo li ha seguiti per un tratto un serfista e lungo tutto il percorso un patito membro del circolo velico LN in kayak.

http://goo.gl/weFqlM

La famiglia Simonsen 7.000km in kayak (segue)

oggi Suzi e Lars con i piccoli Tiuri e Liva si sono presi una pausa dalle fatiche della vela. A questo ho pensato io e, con il loro “OK”, siamo andati a visitare gli scavi di Ostia Antica.



La gioia dei bambini e’ stata grande, in particolare poter saltare sul ciotolato e sguazzare nelle pozzanghere. I genitori si sono meravigliati fin dal nostro ingresso alla vista di quanto fosse grande il sito archeologico. Le domande a non finire tanto e’ stato il loro interesse, alle quali ho cercato di rispondere avendo preparato la lezione la sera prima, non essendo un “archeologo” spero di non aver raccontato frottole…..



Ho chiesto loro se fossero stanchi e la risposta e’ stata vorremmo vedere il Tevere, ok ho detto io e dopo averlo visto mi hanno chiesto altre foto con dietro gli scavi.



Dopo una pausa caffe, il  museo a mio giudizio doveva essere l’epilogo. 



la finezza ed i particolari di questo sarcofago ed altri reperti  li ha lasciati a bocca aperta (stupefatti….che dire non abbiamo parole sufficienti per descrivere tanta bellezza..wow…)

Avrebbero voluto fermarsi altre ore ma impegni di viaggio (a vela) come una voce li avesse richiamati all’ordine mi hanno chiesto di uscire

Grazie al sig. Tullio sono rientrati in macchina alla Lega Navale di Ostia, mentre io contento di tutto cio’, appagato dal sorriso di quei piccoli me ne tornavo a casa riflettendo come una giornata trascorsa con Suzi e Lars era passata velocemente senza affaticarmi troppo data la mia eta’ non piu’ giovincello.

La famiglia Simonsen 7.000km in kayak.

 “Quei pazzi”  non direi, ma tanto di cappello, sono il danese Lars Simonsen e la moglie olandese Suzi con i figli Tiuri e Liva, rispettivamente di otto e sei anni. I quattro sono salpati da Copenhagen con destinazione Istanbul (arrivo previsto il prossimo luglio) a bordo di due Hobie Tandem Island, sono giunti il 13 marzo 2015 ad Ostia ospiti della “Lega Navale”. Il percorso dopo 7.000km lungo i canali del nord europa ed ora nel Mediterraneo si concludera’ ad Istambul. 









la politica del Bla, Bla…Bla

e poi dicono che va tutto bene….[ma de che stamo a parla…] provate a chiamare la polizia locale del Lido di Ostia allo

0667696250, dopo ripetute telefonate oltre 20 squilli finalmente una voce dall’oltre…….ba, aspetti che le passo l’ufficio competente……aspetta e spera….qui gli squilli a vuoto sono stati bo’ …. non li ho contati, che sbadato che sono, dimenticavo forse che manca la “competenza…e’ in malattia”, il cittadino vale quanto un soldo bucato.





Ass.ne territoriale “5 Ottobre”

Questa mattina 7 marzo 2015 in occasione dell’apertura dei Porti Imperiali di Claudio e Traiano si e’ svolta una interessante visita archeologica a cura dell’ archeologa Alessandra, la quale dopo una breve introduzione ha guidato il gruppo lungo un percorso molto articolato come le famose “Colonnaccie”, i magazzini, un affaccio sul lago “esagonale di Traiano” per poi concludere alla “basilica paleolitica”. Da sottolineare per dovere di cronaca da parte della presidente ass.ne in questione, la sig.ra Luisa Grandi che questo sito come altri in Fiumicino, siano poco conosciuti da parte dei residenti, causa la scarsa fruibilita’ se non previa prenotaziine e quindi apertura straordinaria degli stessi. A tale proposito va anche reso noto che un gruppo di volontari (cittadini) hanno costituito un Comitato Promotore che si sta’ battendo con, petizione oltre 10.000 firme inoltrate alla Regione Lazio presidente Nicola Zingaretti, e cartoline 5.000 da firmare e spedire al ministro Dario Franceschini, affinche’ tali siti possano essere fruubili quotidianamente, creando posti di lavoro e cultura.



@by tepare